342 visite

Ciisa, Chierchia, un plauso alla Dott.ssa Schiliró.

Un plauso cara Dott.ssa #Schiliró .
Come vede il “male” non trionfa.
Le cose non vengono mai per caso.
È salita su quel palco ed ha plagiato non solo i manifestanti, ma ogni persona che l’ha ascoltata, perché la sua voce, il suo discorso è stato molto chiaro, sentito e penetrante.
La verità non fa mai male, ma al “male” ha fatto molto male.
Io nella vita lavorativa ho sempre portato avanti un pensiero di libertà, di innovazione, ma sono stato sempre contestato, sono una vittima del sistema ed ho vissuto anche momenti difficili e di frustrazione.
I superiori gerarchici, sanno molto bene come usare il potere autoritario e spesso sono andati oltre la linea della legalità.
Hanno sempre cercato di piegarmi, con rapporti disciplinari, denunce e abbassamento della “classifica annuale” per bloccarmi la carriera nel Corpo di Polizia Penitenziaria, ma non ci sono mai riusciti.
Ora sono in pensione dal 04 dicembre 2020 col grado di ISP. CAPO e mi dispiace per alcuni colleghi, che reputo “soldatini” e “schiavi del sistema”, ma, come Lei dottoressa, ho riflettuto tanto e mi sono sempre chiesto “se, dopo 30 anni di servizio ho sbagliato mestiere, perché spesso mi sentivo diverso sia nel modo di pensare, di agire. Forse perché sono per la democrazia e per il confronto?”
Infine per restare sul tema del “green pass”, lo ritengo “illegittimo” e sono pienamente d’accordo su ogni parola che ha detto nel suo incantevole discorso.
Questo volto dell’Italia oggi non piace, avanti per il cambiamento.
Il Segretario Generale Confederale
Romeo Chierchia

Written by